Astenia Psico-Fisica

>>Astenia Psico-Fisica

Astenia Psico-Fisica

Cos’è l’astenia psico-fisica

Il termine indica principalmente uno stato globale di debilitazione, caratterizzato da diminuzione della forza muscolare e della capacitá di concentrazione intellettuale.

I fenomeni caratteristici di questa sindrome sono identificabili in una diminuita resistenza alla fatica, maggiore difficoltá di concentrazione, aumentata frequenza di cefalee con l’insorgenza, in alcuni casi, di disturbi visivi.

Il punto sullo stress

Mancanza di energia, scarsa capacitá concentrazione, il sentirsi sempre stanchi e completamente privi di forze per affrontare gli impegni quotidiani sono i tipici segni di una complessa condizione definita “stress psicofisico”.

Quando infatti, per vari motivi, l’organismo non riesce più a rispondere efficacemente a tutti gli stimoli cui è continuamente sottoposto, si verifica uno stato che viene definito “di affaticamento”, che non è altro che l’accumularsi dell’incapacità di reagire e di adattarsi alle continue sollecitazioni esterne. Le nostre riserve energetiche non sono infatti inesauribili, e possono diminuire in presenza di un carico eccessivo di stress fino a raggiungere un vero e proprio “stadio di esaurimento”.

Ricordiamo inoltre che le conseguenze dello stress non si limitano alla sintomatologia immediata (stanchezza, mancanza di energia, etc.): una condizione di stress che si protrae per lunghi periodi può, col tempo, portare a veri e propri problemi di salute, che vanno da un’iniziale diminuzione del rendimento fisico e mentale all’ansia cronica e alla depressione.

Si possono inoltre manifestare gastrite e ulcera gastrica, insonnia, emicrania, tachicardia e affaticamento del cuore, disturbi della sfera sessuale, irregolarità del ciclo mestruale ed altro. Infine a causa della riduzione delle difese immunitarie può verificarsi anche una maggiore tendenza a contrarre malattie infettive.

Spesso questi disturbi possono passare da soli o rallentando la propria attività per alcuni giorni, ma questo non è sempre compatibile con i “ritmi frenetici” che l’efficientismo dei giorni nostri impone, che porta ad un superlavoro fisico ed intellettuale.

Inoltre negli anni diminuisce l’assorbimento di alcuni nutrienti essenziali (come certe vitamine e sali minerali) e aumenta l’esigenza di sostanze in grado di contrastare i radicali liberi e rendere l’organismo più resistente e in grado di affrontare in modo vitale tutte le giornate dell’anno.

Cosa fare

Per coloro che non possono permettersi rallentamenti della propria attività quotidiana, si può consigliare uno stile di vita appropriato accompagnato da rimedi di origine naturale

Regole comportamentali:

  1. riposare adeguatamente durante la notte ;
  2. alimentarsi equilibratamente con cibi possibilmente biologici ed integrali;
  3. esporsi alla luce del sole con un minimo di attività sportiva quotidiana;
  4. abolire eventuali tossici quali alcool e fumo

Integratori :
a base di fitocomplessi (“adattogeni” e “ricostituenti”), vitamine (B, C, E), sali minerali (magnesio e potassio) ed amminoacidi (aspartato di arginina).

2013-03-07T09:12:42+00:00