I Termini della Menopausa

>>I Termini della Menopausa

I Termini della Menopausa

Menopausa spontanea

La menopausa naturale è definita dall’ultimo ciclo mestruale ed è identificata retrospettivamente da dodici mesi di amenorrea, per la quale non occorrono altre cause patologiche o fisiologiche.

Nel mondo occidentale l’etá media è circa 51.4 anni che non si è modificata nel tempo, pur allungandosi la durata media della vita.

Due fattori sembrano influenzare l’etá di menopausa la familiaritá e il fumo, soprattutto in relazione alla durata e al numero di sigarette. Non sono state trovate relazioni tra l’età di menopausa e quella del menarca, l’uso dei contraccettivi orali, lo stato socio-economico.

Mancinismo

Studi epidemiologici hanno mostrato che le donne mancine presentano l’ultimo flusso mestruale mediamente 5 anni prima di quelle destre permettendo di avanzare ipotesi circa la correlazione dei due fenomeni.
Climaterio

Altro termine, spesso usato come sinonimo di menopausa, è climaterio, dalla parola di origine greca “klimakter” che significa scalino/passaggio, ma che in realtà ha un significato temporale più ampio della menopausa, abbracciando l’intero periodo di transizione in cui la donna passa dallo stato di normale fertilità a quello di sterilità.
Stile di vita

La menopausa dovrebbe rappresentare per la donna un momento per valutare la propria salute e le proprie abitudini di vita.

Lo stile di vita costituisce, infatti, una delle variabili più importanti nel condizionare il tipo di “invecchiamento”. Abitudini di vita sane hanno un effetto protettivo tanto maggiore quanto più precocemente iniziate e mantenute nel tempo.

L’attenzione all’alimentazione sana, al movimento fisico giornaliero, all’equilibrio tra attività e riposo, alla necessità di continui stimoli mentali ha un ruolo molto importante nel determinare il benessere nella senescenza.

FUMO-VITA SEDENTARIA-ALCOOL

FUMO: è uno dei principali fattori di rischio. Esso, soprattutto nelle donne magre, anticipa di 1-2 anni la comparsa della menopausa. Più della metà degli attacchi cardiaci nelle donne di mezza età sono attribuibili al fumo di sigaretta. Il rischio coronario comincia a diminuire pochi mesi dopo la cessazione del fumo fino a raggiungere quello di un non fumatore dopo 3-5 anni. I fumatori hanno un rischio di morire aumentato e circa il 30% dei tumori sono in relazione col fumo. Il fumo, specie nei soggetti magri, aumenta il rischio di osteoporosi. Inoltre, esso sia riducendo il circolo periferico sia interferendo con il metabolismo degli estrogeni determina un invecchiamento precoce della pelle.

VITA SEDENTARIA: circa il 60% degli uomini e delle donne non svolge un’attività fisica regolare, anche se in questa osservazione possono esserci diverse variabili. Infatti molti dati provengono da questionari che non valutano in termini di attività fisica i lavori domestici svolti da molte donne. Per esempio dare l’aspirapolvere per pulire due piani di casa consuma più energie che giocare nove buche a golf. La vita sedentaria favorisce la perdita ossea mentre un moderato esercizio fisico protegge lo scheletro dalla demineralizzazione.

ALCOOL: l’abuso di alcool aumenta il rischio arteriosclerotico, sembra favorire l’insorgenza della neoplasia al seno e l’insorgenza dell’osteoporosi. L’uso limitato di alcool, un bicchiere di vino al giorno, può essere bevuto tranquillamente con un probabile effetto protettivo nei confronti delle coronaropatie.

2013-01-03T09:27:34+00:00